Le poesie

Un'inquilina ha diritto al rispetto della sua privacy

21-06-2011


Cara Laura,

a causa della situazione economica di questi  ultimi tempi e dato che vivevo sola in una casa molto grande, mi sono vista costretta ad affittare due camere a delle persone che, come me si sono trovate in difficoltà e sono state costrette a lasciare l'appartamento che affittavano.

La convivenza è risultata perfetta. Si tratta di persone squisite, molto educate, rispettose e soprattutto discrete per cui quello che sto per raccontarle mi dà ancor di più fastidio.

Recentemente una mia amica che vive in un altro Stato è venuta a trovarmi e siccome non aveva mai visto la mia casa, le ho offerto un "tour". Una cosa normalissima. Il problema è che lei, di prepotenza, nonostante le mie rimostranze, è voluta entrare dentro le camere delle mie inquiline, aprendo anche gli armadi e i cassetti. COme se non bastasse, una  volta in cucina, ha frugato per tutto il frigorifero, aprendo i contenitori, sposandoli anche per dare un'occhiata migliore dentro il frigorifero...

Cara Laura, sono rimasta scioccata da tale comportamento e gliel'ho detto chiaro e tondo. In malo modo. Ho esagerato? Mi chiedo se è stato mio l'errore quando le  ho offerto di visitare la casa e vorrei sapere, in futuro, come comportarmi, se devo permettere agli amici di visitare l'intera casa. Spero prenderà in considerazione questa mia lettera. Con affetto,

Marisa

Cara Marisa,

lei non sta esagerando affatto e la sua amica si è comportata in modo MOLTO deplorevole e lei assolutamente non avrebbe dovuto permetterglielo! Per il futuro, ma dubito che si troverà in una situazione simile, se qualcuno si permettesse di aprire la porta della stanza delle sue inquiline dica subito, in modo deciso, che quelle stanze sono "off limit" e che non è giusto invadere la privacy della gente.

Scrivete a: Laura, c/o America Oggi.

475 Walnut St., Norwood, N.J. 0

Il palinsesto di oggi